img1
img2
img3

Riccardo Andreini

Riccardo Andreini in viaggio: da Ponte a Egola destinazione “iTunes”.Un viaggio illogico da affrontare fisicamente, realissimo in ottica professionale. Sì, ce l’ha fatta, dopo anni di gavetta e dura applicazione finalmente il suo omonimo album è in vendita sulla piattaforma digitale. Grazie all’etichetta indipendente ISI Produzioni di Firenze, il cantautore ponteaegolese atterra, senza farsi male – poiché in realtà i suoi piedi sono sempre stati bene saldati al suolo – sul portale Apple e in tutti i negozi di dischi.DEFINITO dallo stesso produttore un grande artista che non scende a compromessi, con una voce vera e non post-prodotta, volutamente, lasciata “sporca” e priva di trucchi del mestiere che tolgono l’anima da ogni pista incisa.Una metafora, o analogia, riuscita che fuga ogni dubbio sulla naturalezza, e la sincerità, di ogni sua nota. Un disco quasi tutto registrato in diretta da un cantautore rock come piace a molti: chitarra fuori e voce distorta.“Difficile spiegare – racconta l’artista – in poche parole un percorso che può durare anche molti anni e che ha infinite sfumature a livello artistico e personale”.UN DISCO ROCK con stili e colori musicali, vari: dal Punk Alternativo di “Natale Hi Tech” che sprigiona tutta la sua rabbia verso l’ipocrisia della società odierna, alla Ballad/Grunge del brano “Il Silenzio”. Quest’ultimo come occasione da cogliere al volo, per farsi ascoltare, da parte di una generazione intimidita dalla poca considerazione. “Con il mio primo disco “Visione” – continua- completamente autoprodotto, mi recai da Mario Fabiani di “Idea Suono Immagine” a Firenze. Non mi facevo illusioni, l’importante era non subire l’indifferenza nei confronti del sudore”.In ansia per il responso, sapeva di dover accettare qualsiasi esito in maniera costruttiva. Loro erano, e sono, professionisti. Lincontro avvenne in uno studio di registrazione dinanzi ad un mixer gigantesco e attrezzature di ogni tipo. “Iniziammo ad ascoltare qualche brano e Mario mi mise subito a mio agio dicendomi che gli piaceva la mia voce. Iniziammo a lavorare insieme coinvolgendo anche un bravissimo autore come Andrea Gallo.Credo molto nelle collaborazioni con Musicisti e Autori, porta sempre un arricchimento artistico e umano”.In particolare quella con l’amico Alessandro Moscatelli degli “ExNovo” che canta e suona con lui, in un progetto chiamato “La bottega dei pensieri”.Le canzoni del nuovo album sono scritte con l’anima, tranne una, col cuore: “Sofia”, dedicata alla figlia.Una creazione dalla parvenza leggera ma dalla tangibile profondità dei sentimenti.OK, download.

www.riccardoandreini.it

cover.170x170-75 compra su iTunes

Riccardo Andreini: Voce, chitarra

Alessandro Moscatelli: chiarra

Luca Becce: batteria

Andrea Fiaschi: basso

 

riccardo andreini

Continuando a consultare puzzlecompilation.it, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie.